Animali d'Affezione e Cinofilia

L'avvocato Donato Cialdella, appassionato di cinofilia, ha maturato esperienza in tutte le problematiche legate alla cessione degli animali d'affezione, nonché alle questioni concernenti la responsabilità medica del veterinario.

Lo studio si occupa della redazione di contratti per la cessione degli animali d'affezione e, in ambito cinofilo, anche delle questioni connesse alle esposizioni canine.

In particolare, in ambito cinofilo l'E.N.C.I. è un'associazione di allevatori a carattere tecnico-economico che ha lo scopo di tutelare le razze canine riconosciute.

L'E.N.C.I. ha anche un potere disciplinare e il relativo procedimento procedimento si può instaurare anche a seguito di denuncia del socio.

Ai sensi dell'art. 36 del regolamento di attuazione dello statuto E.N.C.I. chi intenda sollecitare l’apertura di un procedimento disciplinare deve inviare alla Commissione di disciplina di prima istanza un esposto che deve contenere: a) generalità e domicilio del denunciante; b) generalità e domicilio, ove noto, dell’incolpato; c) l’indicazione specifica dei fatti che darebbero luogo ad illecito disciplinare; d) l’indicazione degli elementi di prova e lo stesso deve essere inviato a mezzo lettera raccomandata a.r. entro tre mesi dal verificarsi del fatto denunciato o dalla data in cui il denunciante ne è venuto a conoscenza.

Nel caso di avvio di un procedimento viene concesso all’incolpato il termine perentorio di giorni 30 per presentare le sue difese scritte e gli elementi probatori relativi ai fatti di cui alla denuncia. L’incolpato può avvalersi dell’assistenza tecnica di un avvocato.

Successivamente viene svolta l'istruttoria e quando la stessa è conclusa l’incolpato è avvisato che entro 60 giorni può chiedere copia degli atti assunti e inviare memoria difensiva.

Lo studio è in grado di offrire con competenza la tutela dei propri clienti nei procedimenti disciplinari avviati dall'E.N.C.I. ed in tutte le questioni connesse.