Gratuito Patrocinio: quale annualità di reddito deve essere dichiarata?

La Corte di Cassazione penale, con la sentenza n.4358, depositata in data 01.02.2024, ha statuito che in tema di patrocinio a spese dello Stato, a norma dell'art. 76 D.P.R. 115/2022, l'ultima dichiarazione per l'individuazione del reddito rilevante ai fini dell'ammissione al beneficio, è quella per ....

Continua a leggere

Illegittima la norma che vieta i colloqui in carcere, senza controllo a vista, in assenza di motivi ostativi

La Corete Costituzionale, con la sentenza n. 10 depositata il 26.01.2024, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 18 della legge 26 luglio 1975, n. 354 (Norme sull'ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà), nella parte in cui non p....

Continua a leggere

Le Sezioni Unite sulla rilevanza penale del "saluto romano"

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno statuito che la condotta tenuta nel corso di una pubblica manifestazione consistente nella risposta alla "chiamata del presente" e nel c.d. "saluto romano", rituali entrambi evocativi della gestualità propria del disciolto partito fascista, integra il....

Continua a leggere

Le Sezione Unite in tema di unione civile e assegno

La Corte di Cassazione, a Sezione Unite, con la sentenza n. 35969, depositata del 27.12.2023, ha statuito che, in caso di scioglimento dell'unione civile, la durata del rapporto, prevista dall'art. 5, VI co., della L. n. 898 del 1970, richiamato dall'art. 1, XXV co., della L. n. 76 del 2016, quale c....

Continua a leggere

Le Sezioni Unite sulla competenza del Giudice di Pace per il delitto di lesioni

Con l'informazione provvisoria n.19/23, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, in risposta al quesito proposto con l'ordinanza di rimessione n. 42858/23, hanno statuito che la competenza per materia in ordine al delitto di lesioni personali procedibili a querela appartiene al giudice di pace si....

Continua a leggere

Vizio parziale di mente e rapina: la decisione della Consulta

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 217/23, pubblicata in data 11.12.23, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 628, quinto comma, c.p., nella parte in cui non consente di ritenere prevalente o equivalente la circostanza attenuante prevista dall'art. 89 c. p., allorché concorr....

Continua a leggere

Informazione provvisoria n. 17 delle Sezioni Unite

Con l'informazione provvisoria n. 17/2023, le Sezioni Unite della Suprema Corte, hanno dato risposta affermativa al quesito proposto con l'ordinanza di rimessione n. 31432/2023, ovvero se, in tema di applicazione della pena su richiesta delle parti, la parte civile sia legittimata a costituirsi in u....

Continua a leggere

Le Sezioni Unite sui contributi nel settore agricolo

Con la sentenza n. 31730, del 15.11.2023, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno affermato i seguenti principi di diritto: - nell'ambito delle finalità della cd. Pac (Politica agricola comune) il Regolamento (UE) n. 1307 del 2013, disciplinando l'istituto dei pagamenti diretti, impone che ....

Continua a leggere

La Corte ha dichiarato l'illegittimità costituzionale parziale degli artt. 669-quaterdecies e 695 c.p.c.

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 202, depositata il 10.11.2023, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale degli artt. 669-quaterdecies e 695 del codice di procedura civile, nella parte in cui non consentono di proporre il reclamo, previsto dall'art. 669-terdecies cod. proc. civ., avver....

Continua a leggere

Alle Sezioni Unite la questione della competenza per il reato di lesioni di durata superiore a venti giorni e non superiore a quaranta

La Quinta Sezione della Corte di Cassazione, con l'ordinanza n.42858/23, ha rimesso alle Sezioni Unite il seguente quesito: se la competenza per materia per il delitto di lesioni personali con malattia di durata superiore a venti giorni e non eccedente i quaranta, dopo le modifiche introdotte dall'a....

Continua a leggere

Le aggravanti del delitto di estorsione commeso da parte di soggetti di associazioni mafiose

La Prima Sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n.39836, depositata il 02.10.2023, in tema di estorsione, ha affermato che, nel caso in cui il delitto sia commesso, con minaccia "silente", da soggetto appartenente ad un'associazione di tipo mafioso, sussiste l'aggravante di cui al....

Continua a leggere

Imputato detenuto: per l'impugnazione non è necessaria l'elezione di domicilio

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 38442 depositata, il 20.09.23, in tema di impugnazioni, ha affermato che, nel caso in cui l'imputato sia detenuto al momento della proposizione del gravame, non opera, nei suoi confronti, la previsione dell'art. 581, comma 1-ter, c.p.p., che richiede, a pen....

Continua a leggere

Il rinvio alla Corte di Cassazione ex art. 24 bis c.p.p. non sospende il processo

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 36768 depositata il 05.09.2023, ha affermato che il provvedimento con cui il giudice, ai sensi dell'art. 24 bis c.p.p., rimette alla Corte di Cassazione la questione concernente la competenza per territorio non ha effettivo sospensivo rispetto al processo, ....

Continua a leggere

Rilevanza penale della detenzione di materiale pedopornografico su cloud

Con la sentenza n.36572, pubblicata il 04.09.2023, la Suprema Corte, in tema di delitti contro la persona, ha affermato che integra la detenzione penalmente rilevante ai sensi dell'art. 600-quater, comma primo, cod. pen. la disponibilità di "file" di contenuto pedopornografico archiviati sul "cloud ....

Continua a leggere

Rilevanza penale della detenzione di materiale pedopornografico su cloud

Con la sentenza n. 36572, pubblicata il 04.09.2023, la Suprema Corte, in tema di delitti contro la persona, ha affermato che integra la detenzione penalmente rilevante ai sensi dell'art. 600 quater, comma I, c.p. la disponibilità di "file" di contenuto pedopornografico archiviati sul "cloud storage"....

Continua a leggere

Settori di Competenza

Diritto Penale

Lo studio fornisce assistenza e consulenza ai privati e alle imprese in relazione a tutti i tipi di reato

Diritto Penale Minorile

Tutela dei minori in tutte le fasi del procedimento penale che è disciplinato dal DPR 448/1988

Patrocinio a spese dello Stato

Lo studio garantisce il patrocinio in materia penale e civile ai clienti, maggiorenni o minorenni

Animali d'Affezione e Cinofilia

Esperienza in tutte le problematiche legate agli animali d'affezione

Contrattualistica e Privacy

Assistenza ai privati e alle imprese per la redazione di contratti, sia di tipo tradizionale sia legata alle moderne tecnologie

Diritti Reali e Condominio

Esperienza per consulenze, stragiudiziali e giudiziali, in materia di proprietà, diritto reale perfetto rispetto al quale tutti gli altri diritti si considerano limitati.

Diritto del Lavoro

Assistenza giudiziale e stragiudiziale, sia ai lavoratori che alle imprese, per tutte le questioni riguardanti il rapporto di lavoro

Diritto di Famiglia

Consulenza giudiziale e stragiudiziale in materia di separazione o divorzio, di rapporti patrimoniali ed economici tra coniugi e di mantenimento dei figli.

Infortunistica Stradale e Responsabilità Civile

Lo studio si occupa di assistere la clientela per le conseguenze derivanti da sinistri stradali sia nelle ipotesi di danni ai soli veicoli che nei casi di lesioni personali o morte

Locazioni

Consulenza e assistenza per ogni tipo di esigenza in materia di affitti e locazioni sia relativamente ad immobili ad uso commerciale che ad uso abitativo.

Recupero Crediti

Lo studio legale è in grado di offrire alle imprese un'efficace e consolidata assistenza, giudiziale e stragiudiziale per il recupero dei crediti