Giurisprudenza

La Suprema Corte, con la sentenza n. 19594 del 30.06.2020 ha confermato che “lo stato di salute incompatibile con il regime carcerario, idoneo a giustificare il differimento dell'esecuzione della pena per infermità fisica o la applicazione della detenzione domiciliare, non è ravvisabile soltanto a fronte di patologia implicante un pericolo…
La Cassazione Civile con la sentenza n. 13148 depositata il 30 giugno 2020 affronta la questione della prevalenza della normativa del Codice del Consumo, con particolare riferimento all'art. 130 che prevede la responsabilità del venditore in caso di difetto di conformità del bene di consumo.Nel caso di specie il giudice…
Con l'ordinanza n. 12103/2020 la terza sezione civile della Corte di Cassazione ha affrontato la questione relativa alla legittimità della sospensione del pagamento dei canoni di locazione in applicazione dell'articolo 1460 c.c., a seguito della violazione degli obblighi di cui agli articoli 1575 e 1576 c.c. gravanti sul locatore. Nel…
La Suprema Corte di Cassazione, Sezione II Civile, con l'ordinanza n. 12656 del 2020 ha ribadito che la colonna d'aria (cioè lo spazio sovrastante il lastrico solare) non costituisce oggetto di diritti, quindi non è oggetto di proprietà autonoma rispetto alla proprietà esclusiva del lastrico e, pertanto, la proprietà della…
Con la sentenza n. 14963/2020 la seconda sezione penale della Corte di Cassazione affronta la questione del vizio di omessa motivazione della decisione impugnata e quindi dell’obbligo del giudice di motivare analiticamente la sua decisione in relazione ad ognuna delle questioni sollevate specificamente dalle parti del giudizio. Sul punto la…
Con l'ordinanza n. 11183 dell'11 giugno 2020 la Corte di Cassazione si è pronunciata sul potere del giudice di disporre indagini sui redditi, sui patrimoni e sull'effettivo tenore di vita dei coniugi, in caso di inosservanza dell'obbligo a depositare la documentazione comprovante la propria situazione patrimoniale e reddituale come richiesto…
L'ufficio stampa della Corte Costituzionale ha comunicato la decisione della Consulta la quale ha stabilito che la somma di “285,66 euro mensili, previsti dalla legge per le persone totalmente inabili al lavoro per effetto di gravi disabilità, non sono sufficienti a soddisfare i bisogni primari della vita. È perciò violato…
La Suprema Corte di Cassazione, Sezione VI, con l'ordinanza n. 12241 del 2020 ha ribadito alcuni principi già più volte enunciati, ovvero che “l'abbandono della casa familiare, di per sè costituisce violazione di un obbligo matrimoniale, non essendo decisiva la prova della asserita esistenza di una relazione extraconiugale in costanza…
La Suprema Corte con l'ordinanza n. 11858 del 18.06.2020, della VI Sezione Civile, ha ribadito un importante principio ovvero che “ai sensi degli artt. 74 e 75 del d.P.R. n. 115/2002, il patrocinio a spese dello Stato è assicurato in ogni procedimento civile, con inclusione della volontaria giurisdizione, ed anche…